Quanto guadagna uno youtuber?

Home » Blog » Social media » Quanto guadagna uno youtuber?

Quanto guadagna uno youtuber? [Professione youtuber]

Nel mondo ci sono ancora molte persone scettiche che non credono che sia possibile fare soldi con internet.

In realtà, ci sono numerose storie di successo di persone che hanno fatto fortuna online. In Italia abbiamo il famoso caso del youtuber FavijTV e se vuoi, posso anche scrivere un post su quanto guadagna FavijTV, oppure quanto guadagna lo youtuber PewDiePie famoso youtuber di caratura mondiale.

Un video di FavijTv

Devi sapere che YouTube è solo uno dei tanti modi in cui puoi diventare un professionista di Internet e, se sei fortunato e soprattutto molto bravo, puoi diventare un vero milionario.

Senza divagare allora quanto si guadagna con youtube?

Quello che leggerai qui è una guida di quanto guadagna davvero uno YouTuber:

  • Google paga il 68% delle entrate AdSense, quindi per ogni 100€ che un inserzionista pubblicitario paga, Google a sua volta paga 68,00 €  al publisher.
  • Le tariffe effettive pagate da un inserzionista variano, in genere tra 0,10 € e 0,30 € per visualizzazione, ma la media è di 0,18 € per visualizzazione.
  • In media il canale YouTube può ricevere 18,00 € per 1.000 visualizzazioni di annunci. Ciò equivale a 3,00 € – 5,00 €  per 1.000 visualizzazioni video.

Naturalmente, visto i numeri, per migliaia di YouTuber, la risposta è “niente” o “molto poco”.

Tuttavia, ci sono molti YouTuber che vivono e si mantengono economicamente e in modo molto comodo dai loro canali video online. Inoltre, ovviamente, c’è un piccolo gruppo di élite che guadagna cifre straordinarie dai video che creano e pubblicano online.

Se pensi di voler intraprendere questa strada, cioè quello dello Youtuber, scoprirai che l’euro più difficile da guadagnare sarà proprio il primo! Più abbonati hai, più persone faranno clic sui tuoi annunci.

Più persone fanno clic sui tuoi annunci, più ti farai un nome su youtube e maggiore è la probabilità che i marchi, brand, aziende ti offriranno sponsorizzazioni o offerte di merchandising.

Più noto diventerà il tuo canale, maggiori saranno le possibilità di entrare in una rete multicanale. È come essere su una gigantesca spirale ascendente.

E così facendo potrai far parte dell’élite degli youtuber italiani oppure delle star internazionali. 

Quanto guadagna uno youtuber

Quanto puoi guadagnare nei primi giorni dal tuo canale youtube?

Non voglio scoraggiarti, ma è improbabile che tu guadagni qualcosa quando pubblichi il tuo primo video su YouTube.

Sei un principiante del video, e sicuramente sei molto lontano dall’essere considerato un influencer. Tuttavia, tutti devono iniziare dal basso.

Persino PewDiePie era sconosciuto quando caricò il suo primo video nel 2010. Ora è così famoso che la gente fa video intervistando i primi iscritti al canale di PewDiePie , sul fatto che si sentano famosi. All’inizio, lo youtuber famoso, realizzava video di nicchia in lingua svedese.

In teoria, puoi creare un account Adsense e abilitare la monetizzazione del tuo canale dal momento in cui crei un canale YouTube.

In pratica, è improbabile che tu realizzi vero denaro fino a quando non avrai accumulato traffico sul tuo sito – e con questo intendo traffico reale da parte di persone che guardano i tuoi video, non adottando il metodo della scorciatoia per pagare le visualizzazioni.


youtube concept
youtube concept

Sebbene vi siano alcuni annunci pubblicitari che sono CPM (costo per mille visualizzazioni), molti sono CPC (costo per clic). Per poter guadagnare qualsiasi cosa da un annuncio CPC, è necessario un visualizzatore per fare clic sull’annuncio.

In realtà, solo una piccola percentuale dei tuoi spettatori farà clic sugli annunci pubblicitari presenti su i tuoi video.

Anche gli annunci CPM presenti nel video stesso richiedono più di un semplice sguardo. Per essere conteggiato per il pagamento, uno spettatore deve guardarlo per almeno 30 secondi (o metà dell’annuncio per un video molto breve).

Pensa a quante persone saltano l’annuncio all’inizio di un video, eliminando così ogni possibilità di pagamento sul canale. Se gli spettatori fanno clic o visualizzano i tuoi annunci per il tempo sufficiente per guadagnare entrate, condividerai le entrate pubblicitarie con YouTube.

Verrai pagato solo quando il tuo account AdSense raggiunge 100,00 €.
Devi sapere che, all’inizio di questa avventura, all’inizio della professione di youtuber, stai costruendo una reputazione piuttosto che un reddito, cioè stai investendo tempo, denaro e risorse mentali.

Un’area dove potresti iniziare a guadagnare con un numero relativamente basso di abbonati al tuo canale youtube è quello di scegliere un argomento popolare e partecipare al marketing di affiliazione.

Ad esempio, se i tuoi video esaminano, recensiscono un tipo di prodotto popolare e ti colleghi a una pagina di vendita affiliata per quel prodotto, potresti iniziare a guadagnare in quel modo.

Naturalmente alcune nicchie sono più facili di altre per guadagnare, quindi se speri di vivere un giorno con i proventi del tuo canale, probabilmente sarebbe utile se creassi il tuo canale che trattasse un argomento che interessi le persone.

Probabilmente la nicchia di maggior successo è il gioco. Ammettiamolo, il gioco di per se è un’industria enorme. Infatti molti giocatori hanno livelli ragionevolmente alti di soldi che possono spendere.

Altre nicchie di successo includono:

  • • Lifehacks (trucchi e scorciatoie);
  • Gossip;
  • Notizie;
  • Giochi per ragazzi;
  • Ricette;
  • Recensioni di cibo;
  • Trucchi per cucinare bene;
  • Giocattoli per bambini;
  • Recensioni di qualsiasi prodotto;
  • Mondo animale (soprattutto video divertenti)

Immagine di video recording

Canali di successo

A questo punto, e con molta perseveranza, per non parlare poi del fatto che dovresti avere anche del talento davanti ad una video camera, dovresti iniziare a poter sopravvivere grazie a qualche piccolo introito dal tuo canale di YouTube.  

Dovresti iniziare a ricevere alcune entrate AdSense ogni mese, anche con entrate di marketing di affiliazione se hai scelto di seguire questa strada.

Tuttavia, in questa fase, stai ancora producendo principalmente video per amore e per passione, e credo che a questo punto, tu abbia ancora qualche altra fonte di reddito che paga i tuoi  conti.

 

Ormai potresti essere considerato un influencer minore nella nicchia che hai scelto.

Una volta che hai raggiunto, diciamo qualcosa come 20.000 abbonati al tuo canale, potresti pensare di chiedere assistenza per il crowdfunding  (Crowdfunding (termine della lingua inglese, da crowd, “folla” e funding “finanziamento”, in italiano finanziamento collettivo fonte wikipedia),attraverso un sito web come Patreon.

In genere l’utente medio di Patreon dona circa 7,00 €, Patreon invece ne trattiene il 5% di commissione.
Va ricordato, inoltre, che se si caricano video su base regolare, è probabile che si ricevano pagamenti ricorrenti dai propri sostenitori di Patreon.

Una volta che questi canali iniziano a riconoscerti successo, dovrebbero cercare di fare di più con i loro annunci AdS, ad esempio inseguendo deliberatamente frasi con un costo per clic (CPC) relativamente elevato.

Se si tratta di un canale di recensioni, ad esempio, potresti concentrarti sulla recensione di prodotti che attraggono annunci con un CPC più elevato.

Si potrebbe essere abbastanza famosi per marchi e brand  più piccoli da chiedere al canale di approvare i loro prodotti.

Tuttavia, questi canali sono ancora piccoli, per gli standard di YouTube, quindi le entrate guadagnate dalle sponsorizzazioni e dal posizionamento dei prodotti non saranno ancora sufficienti per i proprietari di canali per poter vivere di questo.

In effetti, gli anni centrali della vita di un canale YouTube sono spesso i più difficili. I proprietari dei canali devono spesso lavorare a tempo pieno per creare contenuti video, ma le persone li vedono solo come leggermente influenti e i canali certamente non generano entrate a tempo pieno.

Certo, molto dipende da chi è il tuo pubblico. Un problema affrontato da parecchi YouTuber è che i loro sostenitori sono naturalmente anti-istituzione, anticapitalisti e sono dell’idea che i loro eroi di YouTube potrebbero svendersi. 

Altri tipi di canali, come i canali di recensione, di gioco e, naturalmente, qualsiasi cosa legata al mondo degli affari lo rendono più semplice. I loro fans si aspettano che questi canali guadagnino, quindi cerca di aiutarli.

Il successo inizia a 1.000.000 di iscritti

Quando il numero di iscritti di un canale YouTube raggiunge i milioni, la vita diventa molto più facile e comoda per i suoi i proprietari. Questi canali stanno iniziando a trovare fama e stanno diventando riconosciuti come influenti nella loro nicchia. 

1.000.000 di abbonati sembrano abbastanza pochi, ma questi canali non fanno ancora parte d’élite degli youtuber famosi.

In questo anni ci sono oltre 2.000 canali nel club dei 1.000.000+. Alcuni di questi sono canali ufficiali di superstar offline. 

In particolare canali musicali ufficiali per artisti del calibro di Justin Bieber con 52 milioni di iscritti nel 2020 e Rihanna con quasi 38 milioni di fans iscritti fino a questo anno 2020. Ma molti sono semplicemente persone comuni che si sono costruite un seguito su YouTube.

Una volta che hai un seguito di queste dimensioni, hai il traffico per guadagnare soldi accettabili.

Google paga il 68% delle entrate AdSense, quindi per ogni 100,00 € che un inserzionista paga, Google paga 68,00 € al publisher. Le tariffe effettive pagate da un inserzionista variano, in genere tra 0,10 € e 0,30 € per visualizzazione, ma una media è di 0,18 € per visualizzazione. Circa il 15% degli spettatori guarda in media 30 secondi e sono necessari per conteggiarne il pagamento per un annuncio video. Ciò significa che per 1.000 visualizzazioni, è probabile che 150 persone guardino un annuncio. A 0,18 € per visualizzazione, Google addebiterà all’inserzionista 27,00 € mantenendo il 32% ( 9,00 €) per se stesso. Il canale YouTube riceverà 18,00 € per 1.000 visualizzazioni.

Ovviamente, è importante che un
canale continui a presentare nuovi video, almeno uno o due video a
settimana. 

Se un canale fosse in grado di ottenere la sua intera base di fan di 1.000.000 per guardare due nuovi video a settimana, riceverà ogni settimana: 18,00 € x 1.000 x 2 = 36.000 € a settimana dal solo AdSense.

Chiaramente, a questo livello è probabile che anche un canale abbia opportunità di sponsorizzazione e posizionamenti di prodotti. Molte di queste star di YouTube saranno anche abbastanza conosciute da poter commercializzare i prodotti alla loro base di fans.

Qualsiasi canale di questo tipo di recensioni di queste dimensioni farà spesso soldi con il marketing di affiliazione, anche se sono collegati solo con Amazon, e il loro confronto di bassi tassi di pagamento pubblicitari va dall’1 al 10% agli affiliati.

I supereroi di YouTube:

Poi ci sono le vere star di
YouTube, alcune delle quali ricevono un reddito stellare dalle loro attività
sul social network.

È impossibile conoscere le effettive entrate esatte su YouTube: ci sono troppe variabili e cifre non divulgate. Tuttavia, ci sono molti siti Web che forniscono “ipotesi molte valide” delle entrate guadagnate dai principali canali YouTube. 

Forbes ha pubblicato un elenco degli YouTuber più pagati nel 2015. I primi dieci canali video sono riusciti a incassare almeno 2,5 milioni di dollari ciascuno in utili ante imposte nell’anno conclusosi il 1 ° giugno 2015.

Lo svedese Felix Kjellberg, meglio noto come PewDiePie, è riuscito a incassare 12 milioni di dollari in quell’esercizio finanziario – un reddito non proprio piccolo per qualcuno che trascorre le sue giornate giocando ai videogiochi.

Le 10 migliori star di YouTube del 2015 per Forbes sono state:

  1. PewDiePie – $ 12 milioni
  2. Smosh – $ 8,5 milioni
  3. Fine Brothers – $ 8,5 milioni
  4. Lindsey Stirling – $ 6 milioni
  5. Rhett & Link – $ 4,5 milioni
  6. KSI – $ 4,5 milioni
  7. Michelle Phan – $ 3 milioni
  8. Lilly Singh – $ 2,5 milioni
  9. Roman Attwood – $ 2,5 milioni
  10. Rosanna Pansino – $ 2,5 milioni

Nel gennaio 2016 Money Nation ha stimato che PewDiePie valeva 78 milioni di dollari. Questo è un esempio molto reale di come potresti guadagnare direttamente da YouTube.

Secondo i calcoli di Money Nation il suo patrimonio netto è cresciuto da quando ha iniziato il suo canale, come segue:

 2010 $ 7.141.192
 2011  $ 18.754.192
 2012  $ 30.674.480
 2013  $ 42.909.107
 2014 $ 55.466.728
 2015  $ 68.355.870
 2016  $ 89.751.704

Mentre PewDiePie è l’eccezione alla regola, il suo successo finanziario deve essere di buon auspicio per tutti i fornitori di contenuti di YouTube. La sua figura dovrebbe essere un obiettivo ambizioso da raggiungere per chiunque inizi a lavorare con un canale YouTube. 

Devi sapere che è molto difficile fare soldi su YouTube. Sì è vero, devi lavorare in modo molto duro e soprattutto devi essere coerente, non solo per realizzare i tuoi video, ma anche per promuoverli, costruendo una relazione con il tuo pubblico. Infatti, PewDiePie ha dimostrato che si può avere successo su YouTube. 

Si può essere sia ricco che un influencer per i tuoi fans e non solo per loro. Hai” solo” bisogno di sopravvivere a quei primi tempi difficili e agli anni centrali della tua nuova attività. Ma in quale lavoro soprattutto all’inizio non si incontrano grosse difficoltà?

Per concludere, ti aggiungo la valida guida in inglese di Youtube su come creare il proprio canale:

Come accedere a YouTube e creare un canale

0 Comments

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.