Consulente SEO

Home » Blog » Web Marketing » Consulente SEO

Ti è mai capitato di ascoltare qualcuno che parlasse di un consulente SEO? Magari sei alle prime armi nel mondo del web marketing o semplicemente hai un’azienda che vorresti far crescere ma non hai ancora ben chiaro in cosa potrebbe esserti utile un professionista in tale settore. Allora stai per leggere l’articolo giusto.

 

consulente SEO
Primo approccio con consulente SEO

 

Prima di tutto chiariamo che SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization che è la traduzione italiana di Ottimizzazione per i Motori di Ricerca. Non sto parlando di magia nera, come qualcuno crede, ma del successo che il tuo sito internet può raggiungere in SERP attraverso una serie di tecniche applicate da colui il quale ti fornirà la sua consulenza.

Fai attenzione, il lavoro non è incentrato semplicemente nel far raggiungere al tuo sito le prime posizioni nei risultati di ricerca. Questo è il primo passo per essere maggiormente visibile e automaticamente più cliccato. Ma c’è molto altro.

Consulente SEO: perché assumere un esperto

Concentrati bene sui consigli che sto per darti. Ti serviranno a capire perché una consulenza può comportare decisivi miglioramenti al tuo sito web. Oggi immettersi nel mercato del digitale e dei servizi web non è così semplice come qualche anno fa. Infatti qualunque strada tu abbia già intrapreso o abbia intenzione di intraprendere, dovrai fare i conti con centinaia e centinaia di competitors. E loro, probabilmente, sono sulla cresta dell’onda già da diversi anni.

Fai attenzione a diffidare da chi potrebbe chiederti somme irragionevoli a fronte di risultati insoddisfacenti. Ti dico questo perché molti si spacciano per SEO specialist ma in realtà sono persone che attraverso pratiche vietate, possono danneggiare il tuo sito. Questo comporta una riduzione di posizioni in SERP e seri problemi al tuo business.

Il professionista al quale ti affiderai si dimostrerà valido quando il tuo sito e cioè quello su cui andrà a lavorare, si aggiudicherà esattamente il posto in cui gli utenti si aspettano di trovarlo. Il tuo collaboratore, agendo in maniera etica, punterà a migliorare la posizione del sito su Google fino ad aumentare le conversioni. E quando parlo di conversioni intendo che gli utenti che navigano sul sito possono trasformarsi in potenziali clienti. Tutto questo può essere possibile grazie anche ad un’intensa attività sul miglioramento della User Experience.

business
Conversioni

 

Un bravo SEO specialist ti suggerirà i concetti di base da curare come ad esempio i titoli di pagina descrittivi per un blog di una piccola azienda ma anche ulteriori consigli da applicare per il raggiungimento di obiettivi più complessi.

Per fare un esempio, si occuperà, nel caso di un sito multilingua, di assicurare una navigazione corretta agli utenti. Questi ultimi infatti dovranno avere la possibilità di manovrare il sito agevolmente sia che digitino query da motori di ricerca usando computer desktop sia attraverso smartphone. A tal proposito dovrà preoccuparsi che il sito web sia responsive e cioè adatto ai dispositivi mobile.

Una regola di base è che nella maggioranza dei casi fare quello che è giusto per la SEO corrisponde a fare ciò che è buono per i tuoi clienti on line.

Ciò che ho potuto imparare negli anni è sicuramente che la collaborazione è fondamentale e fare tesoro di tutte le raccomandazioni fornite da chi è nel campo e ha esperienza è importantissimo. La figura professionale del SEO rappresenta la ciliegina sulla torta di tutte le web agency.

 

lavoro di squadra
Il lavoro di squadra è importante

Certe promesse non stanno in piedi

Nel caso in cui ti dovesse capitare di parlare con qualcuno che ti propone di investire migliaia di euro nell’acquisto di backlink per far salire il tuo sito, non ti fidare. Puoi tenerti aggiornato nei forum di Google. Troverai di sicuro preziosi consigli  che riguardano questi argomenti e tanti altri.

Ripetere a dismisura la parola chiave, o aggiungerla inutilmente ai meta tag così come acquistare i link non è il modo migliore di fare SEO. Potrebbero sembrarti le strade più semplici per guadagnare posizioni nel minor tempo possibile. Ti assicuro che Google è molto attento a queste pratiche, che sono oltretutto vietate, e finirà per penalizzare il tuo sito.

Risultato? Tanti soldi persi, tempo investito inutilmente e obiettivi vanificati. Diffida assolutamente da chi ti promette di raggiungere i risultati operando in questo modo. Non stai cercando un Black Hat ma un professionista serio su cui fare affidamento.

Consulente SEO: come scegliere il tuo collaboratore

Dopo aver analizzato tutti i punti di cui sopra, passiamo agli step indispensabili per scegliere accuratamente il tuo collaboratore. Colui che andrà a completare, grazie alle sue conoscenze, un team imbattibile sotto tutti i punti di vista.

La scelta del potenziale SEO specialist dovrà essere effettuata tenendo ben presente alcuni punti necessari che vado ad elencarti:

  • fai un colloquio e capisci se è realmente interessato a te e a alla tua azienda;
  • controlla le sue referenze;
  • chiedi un esame tecnico e di ricerca del tuo sito web (che quasi sicuramente dovrai pagare);
  • decidi se vuoi affidarti a lui e assumilo.

Analizziamo punto per punto

Fai un colloquio:

in primo luogo colui il quale sceglierai per la consultazione non si concentrerà solo sul posizionamento puro del sito ma su come potrà esserti d’aiuto per il tuo business. Dovrebbe farti domande molto specifiche che riguardano il servizio che offri. Quale valore ha il servizio stesso per i tuoi clienti. Che tipo di clientela hai, in che modo trova il tuo sito attualmente. Come guadagna la tua azienda ossia quali canali utilizza, quali sono i tuoi competitors e cosa offrono più di te.

Tutte queste domande sono importanti al fine di avere un quadro abbastanza esaustivo su ciò per cui inizierà a lavorare. Se hai l’impressione che non abbia bisogno di raccogliere queste informazioni, cerca qualcun’altro.

 

Il secondo passaggio riguarda il controllo delle referenze:

Se ti mostra il suo portfolio prendi appunti e cerca di verificare, contattando i suoi clienti, che abbia svolto un lavoro efficace. Come ti ho già detto la collaborazione è necessaria. Devi far sì che la sua competenza sia un valore aggiunto per il tuo staff.

 

Chiedi un esame tecnico:

il terzo punto riguarda la richiesta di un’analisi o audit tecnica e di ricerca per il tuo sito web. A questo punto dovrai concedergli un accesso limitato alla tua Google search Console e ai tuoi dati di Google Analytics. Praticamente fai in modo che possa condurre un’analisi tecnica per consegnarti una lista di priorità da affrontare.

Un’analisi svolta accuratamente consta di 3 blocchi principalmente:

  1. individuazione del problema;
  2. proposta sulla soluzione;
  3. stima dell’investimento generale.

In altre parole l’esperto deve valutare tempo, energia, investimenti. Tutto ciò occorre agli sviluppatori per implementare i miglioramenti. Ragion per cui una stretta collaborazione con gli altri esperti è fondamentale per raggiungere gli scopi prefissati.

Durante l’analisi tecnica lo specialista deve essere in grado anche di valutare il sito facendo attenzione ai link interni, alla leggibilità da parte del Googlebot, ai parametri URL, alla connettività, ai server, per citarne solo alcuni. Deve inoltre capire se esistono problemi di contenuto duplicato. I contenuti devono risultare quanto più è possibile originali.

Dico questo perché è molto facile imbattersi in contenuti duplicati. Quindi essi vanno assolutamente curati nel dettaglio, mai trascurarli. Come disse Bill Gates nel lontano 1996:

“Content is the king”

E lui ci aveva visto lungo perché Google ama i contenuti freschi e originali.

contenuti
I contenuti sono fondamentali

 

All’interno di una pagina anche un titolo scorretto può compromettere l’andamento di un sito. Migliorarlo significa attirare maggiori visitatori e, perché no, convertirli. Alcuni utenti possono anche soltanto iscriversi al sito e condividerne i contenuti perché risultano interessanti.

Se un articolo dal contenuto di valore si trova troppo lontano dalla Home page, l’utente può far fatica a trovarlo. L’operazione migliore che può fare un professionista SEO è collegare più efficacemente le pagine importanti o interessanti alla principale grazie ai link interni.

Un altro utile consiglio che devi aspettarti riguarda l’utilizzo dei social media. Grazie a questi ultimi puoi ottenere link naturali al tuo sito, cosa molto gradita a Google, e ottimo modo per scavalcare i competitors.

Conclusioni

Se il consulente SEO con cui hai preso contatto sarà in grado di mettere in evidenza almeno tutti i punti che ho trattato nell’articolo, allora sei di fronte alla persona giusta. Questo vuol dire che si tratta di un esperto molto serio. Tieni bene a mente che l’ottimizzazione per i motori di ricerca comporta un lavoro di squadra lungo e approfondito. I risultati saranno visibili solo nel tempo e con molto sacrificio. Posso dirti, infine, che un team coeso e una forte motivazione, nonché tanta passione porteranno di sicuro al successo desiderato.

Ti interessa una consulenza SEO?

Chiedi maggiori informazioni

Vuoi sapere di più su come effettuiamo una consulenza SEO?  puoi leggere la pagina dedicata a servizi SEO che offriamo

1 Comments

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.