5 MINACCE ALLA SICUREZZA INFORMATICA

5 Minacce alla sicurezza informatica che bisogna essere a conoscenza nel 2017

5 minacce alla sicurezza informatica

5 minacce alla sicurezza informatica

Il nuovo anno è già iniziato e non c’è momento migliore di adesso per proteggere voi stessi dalle minacce informatiche nuove e imminenti per il 2017.

1. Gli attacchi ransomware
Ransomware è stata una tremenda minaccia per gli utenti di tutto il mondo ed è stato il più sofisticato e problematico nel corso del tempo. Gli hacker possono accedere al computer, crittografare i file e richiedere un pagamento in cambio dei files in chiaro.

Il Ransomware tradizionale si evolverà da attacchi a singoli utenti e computer, fino ad essere in grado di infettare centinaia di macchine contemporaneamente. Sarà in grado anche di evolvere in una direzione simile a quello recentemente accaduto con Popcorn Time dove gli utenti sono stati invitati a infettare altri due utenti, invece di essere infettati se stessi. C’è una buona probabilità che queste tattiche diventeranno più avanzate e diffuse in quest’anno.

Come stare al sicuro?
Assicurarsi di eseguire il backup dei file con una soluzione di back-up di alta qualità per proteggere le informazioni personali. Questa è una grande precauzione per garantire che i file siano al sicuro e accessibili a voi. Prestare la massima attenzione quando si aprono finti allegati e-mail e cliccando sul link inviati al tuo indirizzo email.

2. DDoS Hack Sls agli oggetti
Come più dispositivi stanno diventando sempre più abilitati ad Internet, le misure di sicurezza destinate a proteggere questi dispositivi non sono al passo. L’Internet delle cose è destinato a portare dispositivi domestici insieme per comunicare con noi e gli altri. Per impostazione predefinita, questi dispositivi sono aperti e disponibili ad internet e sono protetti con password di default. Gli hacker stanno aumentando la loro attenzione a nuovi modi di sfruttare dispositivi internet degli oggetti per scopi dannosi. Questi dispositivi portano una vulnerabilità alla retedove  sono collegati a, rendendo più facile per gli hacker di approfittare di loro. Dispositivi di internet degli oggetti sono utilizzati per Distributed Denial of Service (DDoS) per inondare un sito web preso di mira da una straordinaria quantità di richieste da parte di milioni di macchine collegate, esattamente come il Mirai botnet del mese scorso di ottobre. Dispositivi intelligenti utilizzano porte pubbliche aperte in modo che possano essere accessibili lontano da casa. Gli hacker stabiliscono un ampio database di queste porte aperte per formare una botnet, una grande quantità di porte utilizzabili che possano infettare con malware. Questi dispositivi vengono poi utilizzati per trasmettere piccole quantità di dati per aiutare in un attacco DDoS.

Come stare al sicuro?
Cambiare il nome utente e la password predefiniti attraverso hub dell’apparecchio sia su App smartphone o attraverso il sito web del produttore. Questo passaggio è necessario per proteggere i router, stampanti, webcam, DVR, e tutti gli elettrodomestici intelligenti collegati. Verificare la presenza di aggiornamenti del firmware per garantire non ci sono patch di sicurezza che ti lasciano vulnerabili.

Se non siete sicuri se si è a rischio, potrebbe essere una buona idea per riavviare la macchina in quanto il malware nei dispositivi di internet degli oggetti si trovano solo nella memoria temporanea del dispositivo. Al fine per gli hacker di effettuare un massiccio attacco DDoS, essi sarebbero tenuti a infettare e ri-infettare nuovi dispositivi ogni giorno se sono stati riavviati.

3. Hack Attacks
Gli hacker cercano vari modi per rompere in una rete, e di solito si può ottenere questo risultato sfruttando falle di sicurezza del software senza patch. L’obiettivo della loro hack è a commettere il furto di identità da rubare le informazioni personali sensibili e fingere di essere te. Gli hacker si rompono nelle reti e ottenere l’accesso a queste informazioni senza mezzi di phishing o attraverso attacchi ransomware.

Come stare al sicuro?
Assicurarsi che le applicazioni e il software operativo vengono regolarmente aggiornati con le ultime patch di sicurezza. Questo farà sì che stai completamente protetti da un attacco di hack.

4. Phishing Attacks
Il numero di attacchi di phishing sono in aumento, come lo sono stati negli ultimi anni. Messaggi di posta elettronica mascherati da operazioni bancarie o di lavoro e-mail si rivelano più efficaci a indurre gli utenti a pensare che sono legittime. Queste e-mail hanno dei collegamenti a una pagina web che sembra legittima, ma in realtà è fraudolenta e sarà richiesta la carta di credito e informazioni bancarie, nonché altri dati personali sensibili. Questi siti sono creati per diffondere malware e per accedere alle informazioni personali. Ulteriori informazioni su come è possibile individuare un tentativo di phishing e come proteggersi dal furto di identità.

Come stare al sicuro?
Essere molto cauti quando si fa clic su allegati o link da una e-mail, sempre guardare l’ortografia URL per assicurarsi che non ci sono errori di battitura e di essere molto cauti circa l’inserimento dei dati personali e finanziari on-line. Sarà molto utile avere una soluzione antivirus efficace, che include protezione anti-phishing per garantire la sicurezza da tentativi di phishing come una robusta seconda linea di difesa.

5. Typosquatting
Verso la fine del 2016, abbiamo notato un sacco di falsi articoli di notizie che si fanno strada intorno al Internet, ispirando un nuovo modo per gli hacker di distribuire malware e tentano di rubare le vostre informazioni. I criminali informatici stanno facendo falsi siti web che sono destinati a guardare esattamente come quella reale, assicurando gli URL che hanno un leggero errore di battitura dalle loro controparti legittime. Dopo aver digitato l’URL, il sito è stato progettato per apparire esattamente come l’originale, in modo che non sarebbe nemmeno pensare che hai fatto un errore inserendo l’indirizzo web.

Lo fanno nella speranza che di ottenere le credenziali di accesso, facendo credere all’utente che si sta fornendo queste informazioni a un sito che si può fidare. In alcuni casi, questi siti web distribuiscono malware, mentre può anche essere un messaggio di phishing, nella speranza di rubare le vostre informazioni personali e finanziarie.

Come stare al sicuro?
Doppio controllo quando si entra in un URL che non ci sono errori di battitura nel indirizzo web. Si consiglia di aggiungere ai preferiti sul computer con i legittimi siti web e questo contribuirà a garantire che si sta accedendo al sito reale ogni volta. Assicurarsi che hai aggiornato il software antivirus per assicurarsi di non essere vittima di typosquatting.

Ora che siete consapevoli dei rischi informatici che si devono affrontare nel 2017, si può essere in allerta per essere sicuri che non sarà vulnerabile al furto di identità o di hacker.

Eventualmente vuoi essere fatto un check al tuo computer, non esitare a contattarmi. Il mio numero è 3335473893, mi chiamo Luigi Tanese, mi occupo di informatica e di web da da almeno trent’anni. Ti posso fare una consulenza gratuita e aiutarti a pianificare questa attività.

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.