Posizionamento Google [Come migliorare la posizione del tuo sito web]

Home » Blog » Servizi Web » Posizionamento Google [Come migliorare la posizione del tuo sito web]

Posizionamento Google [Come migliorare la posizione]


Posizionamento Google
Posizionamento Google – Immagine prodotta da Designed by Freepik

Oggi ti dirò come scalare i primi posti sui motori di ricerca, in modo veloce ed efficace. Sicuramente quando ti hanno realizzato il sito web, ti sarai preoccupato anche del posizionamento Google e quindi della possibilità che il sito possa essere posizionato nella prima pagina di Google.

Ovviamente questo perché vorresti che il tuo sito internet aziendale sia visibile il più possibile e possa attirare utenti e trasformarli in potenziali clienti.

Di conseguenza l’agenzia web ti ha proposto di svolgere attività di SEO. Tutto bello, tutto perfetto ma dopo un po’ di tempo effettui una verifica del posizionamento Google del tuo sito e ti rendi conto che lo stesso stenta a decollare o comunque non si posiziona in tempi così brevi.



Capisci che, nonostante ti sia stato creato uno sito bellissimo e funzionale, e le attività SEO siano state svolte perfettamente (o quasi), verifichi, e devi ahime constatare che le pagine sono indicizzate ma mal posizionate. Non le trovi nella prima pagina e neanche nella seconda (diciamola tutta neanche in terza pagina) dei risultati dei motori di ricerca.

Ti sei chiesto come mai?

Il motivo è semplice, il tuo sito non riceve link in entrata.

Posizionamento Google – Introduzione ai link:

Ti faccio una piccola introduzione: Che cos’è un link? Un link è un collegamento ipertestuale che rimanda i lettori di una pagina web ad un’altra risorsa utile ad approfondire l’argomento che stanno leggendo.

La risorsa collegata tramite il link può essere una pagina del sito stesso (si tratta di un link interno) oppure una pagina di un altro sito web ritenuta utile per eventuali approfondimenti, in questo caso parliamo di link esterno. Su wikipedia puoi approfondire la spiegazione dei link.

Tutti i link interni di un sito permettono ai motori di ricerca di avere un’idea precisa di come esso sia strutturato e di quali siano le pagine più importanti. I link esterni forniscono al motore di ricerca informazioni utili, preziose per individuare le pagine web più apprezzate al livello globale.

Un backlink, e cioè un link ricevuto, è da considerare come un fortissimo segnale di qualità della nostra pagina web. Di conseguenza, senza smentita alcuna, si può affermare che il segnale, o meglio l’azione davvero importante da operare su di un sito web è quella di ottenere link da altri siti web.

E’ soprattutto grazie alla ricezione di link in entrata che si può migliorare il posizionamento su Google ma in generale su tutti i motori di ricerca.

Ma, c’è sempre un ma, non tutti i link sono validi e possono essere utili per lo scopo prefissato. Anzi a volte, anzi direi spesso, puoi ricevere link da siti che fanno spam o che possono creare danni al tuo sito, addirittura possono far penalizzare lo stesso sito dal motore di ricerca.

Migliorare il posizionamento su Google – La qualità dei link

Come scritto prima non tutti i link sono validi e per lo meno possono servire al nostro sito. Parliamo allora di qualità di backlink. Ti faccio un esempio:

Se il tuo sito parla di calcio e ottiene tre link da tre siti diversi di cui un sito tratta di cucina, un altro tratta di sport e l’altro tratta di calcio e lui stesso è un sito molto seguito, secondo te, qual’è il link di qualità maggiore? Ovvio quello che tratta di calcio ed è più autorevole (link di alta qualità) poi quello di sport (backlink di media qualità) e per finire quello di cucina (link di bassa qualità).

Capisci benissimo quindi che il tuo scopo è ricevere link che trattano la stessa tipologia del tuo sito o almeno, che riceva link da un sito attinente la tua categoria e che abbia una pagina o un articolo di blog che tratti proprio la tua stessa tipologia di sito.

Non voglio scendere troppo in tecnicismi che ti farebbero sicuramente annoiare ma il succo della faccenda è questo. Ottenere solo link di qualità e possibilmente da siti più autorevoli del tuo.

Perché Google da importanza al link

I backlink per Google e in generale per tutti i motori di ricerca sono importanti infatti se non esistessero i link, non esisterebbe il concetto del web e di conseguenza neppure i motori di ricerca. Ogni sito web rappresenta un punto preciso in internet, ma la tela che collega ogni singolo punto del web, dando vita alla rete, è il link.

Senza i link Google non potrebbe muoversi da un punto all’altro della rete per scoprire nuove informazioni utile per gli utenti.

Tipologie di link

Gli addetti ai lavori hanno categorizzato i backlink in varie tipologie, in modo da sapere con quale genere di link e come viene linkato il nostro sito:

  • Brandend Link: 
    link che utilizzano come anchor text il nome del nostro brand e/o possibili varianti, oppure anchor text che utilizzano l’url del sito.
  • Link Manipolativi:
    sono quei backlink che hanno come anchor text la parola chiave di ricerca per cui vorremmo posizionare la nostra pagina internet sul motore di ricerca. Per esempio il classico “scarpette Adidas”. Con questo link che presenta anche la parola chiave che vogliamo posizionare e quindi presente nella pagina che diamo a Google, stiamo consigliando a Google di posizionare la pagina.
  • Link Immagini:
    i link posti su immagini, banner, fotografie e tutto quello che riguarda la grafica. Hanno meno peso rispetto ai link testuali perchè trasferiscono meno informazioni ai motori di ricerca.
  •  Follow e Nofollow Link:
    serve a capire se un link contribuisce o meno (nofollow) al processo di attribuzione del “juice” alle pagine internet.
  •  Sitewide Link:
    sono quei link che si ripetono su ogni pagina del sito internet. Esempio classico quelli inseriti sul footer della pagina oppure quelli nella colonna laterale del blog (sidebar). Questa tipologia di link è sconsigliata in quanto può rivelare la relazione tra tutti i siti della stessa proprietà e farli identificare come una rete di siti. Questo genere di link è un segnale davvero forte per Google in quanto indica una forte relazione tra il sito che offre il link e quello che lo riceve, infatti difficilmente linkiamo uno sconsociuto da tutte le pagine del nostro sito web. Questo tipo di link potrebbe far insospettire Google.
  • Link di bassa qualità:
    link provenienti da domini poco autorevoli o con troppe pagine con link in uscita.
  • Link di alta qualità:
    quelli provenienti da siti web molto autorevoli, ben posizionati su Google e con argomenti fortemente a tema con il nostro sito web.

Posizione dei link in una pagina web

Anche la posizione dei link da inserire in una pagina ha la sua importanza. Se devi dare un link a un sito web, oppure devi riverne uno, cerca di inserire il link possibilmente in alto della pagina del tuo sito. Non inserire link nel footer e non inserire link nella sidebar del tuo blog. Lo stesso dicasi per chi ti vuole cedere un link.

“Scappa da siti dove ci sono decine di link in uscita oppure da siti che ti promettono link presenti nella sidebar del loro sito. Lo stesso vale per link inseriti nelle footer. Meglio non ricevere link di quel tipo che ottenere link che possono essere considerati spam dai motori di ricerca.

Backlink: come ottenerli in modo naturale

Hai mai pensato come sia possibile ottenere backlink al tuo sito? Ti ricordo che Google vieta l’utilizzo di link artificiali e depreca l’acquisto di link. I motori di ricerca e soprattutto Google dichiarano guerra ai link spamm e artificiali. Una guerra talmente spietata che alcuni anni fa ha addirittura generato un algoritmo specifico in grado di penalizzare i link artificiali o non naturali.

Detto ciò, ci sono vari modi per ottenere backlink in modo naturale. Qui di seguito ti elenco i migliori e i più efficaci:

1 Sicuramente scrivere contenuti di qualità che rispondano al search intent del tuo pubblico. Se siamo in grado di scrivere contenuti utili e approfonditi che soddisfino le ricerche degli utenti, saranno gli stessi siti a tema con il nostro sito a darci link di qualità.

2 Scrivere Guest Post: cioè scrivere e farti pubblicare articoli per il sito di qualcun altro che abbia un profilo backlink affidabile e chiedere in cambio un link. Ovviamente il sito su cui andrai a scrivere deve essere a tema con il tuo sito.

3 Crea contenuti facendo confronti tra prodotti. Gli utenti amano e apprezzano molto i confronti tra prodotti sia fisici che virtuali.

4 Inserisci il tuo sito web in directory locali e se la tua attività opera in ambito locale, crea anche la scheda di Google My Business

5 Realizza articoli e inseriscili in siti di article marketing. Se i siti sono di qualità, puoi ottenere degli ottimi backink e posizionare più in alto il tuo sito web.

6 Trova menzioni che parlano del tuo sito web e cerca di trasformarle in link. Le menzioni e le citazioni sono molto importanti per ottenere backlink. In generale, per ottenere link naturali, il primo passo è ottenere menzioni e citazioni. Se ci pensi, capisci che ovvio che prima che qualcuno ti ceda un link, si inizi a parlate del tuo sito. Per sapere chi, quando e come parlano di te, puoi utilizzare uno strumento completamente gratuito e cioè Google Alert. Inserisci una chiave di ricerca che ti interessa, oppure il nome del tuo sito con relativo indirizzo email e quando qualcuno ti citerà, ti verrà comunicato via email.

Google Alert
Schermata di Google Alert

7 Crea comunicati stampa. Proponi contenuti interessanti che possono interessare anche dal punto di vista giornalistico. È un’ ottima strategia che ti può aiutare a creare e coltivare rapporti personali.

8 Scrivi a webmaster di blog di qualità e chiedi la possibilità di ottenere un link al tuo sito. Magari se sei bravo nei rapporti sociali, puoi ottenere un link in questo modo.

Per concludere:

Come vedi ottenere backlink è una strategia abbastanza complessa, e lo è molto di più ottenere dei link di qualità per far decollare il tuo sito web nella SERP di Google. Il posizionamento di Google lo si può migliorare di molto con questa strategia ma come tutte le cose, va sempre pianificato e possibilmente affidata a professionisti.

Molti clienti spesso si affidano ad agenzie che pur di far salire di posizione il sito del cliente, acquistano tantissimi link spesso di bassa qualità o addirittura acquistano link “pericolosi” che fanno correre seri rischi di penalizzazione al sito, ottenendo così l’effetto opposto.

Vuoi iniziare a pensare ad una valida strategia di backlink per migliorare più velocemente il posizionamento su Google del tuo sito web? Non esitare a contattarmi.

Chiedi maggiori informazioni

0 Comments

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.