Site icon Computeria Realizzazione siti web Salerno

E-Commerce: Domande e Risposte

Home » Blog » E-Commerce » E-Commerce: Domande e Risposte

Poiché l’argomento e-commerce è molto complesso e articolato, ho voluto racchiudere in questo post, tutte (o quasi tutte)  le domande che mi rivolgono gli imprenditori prima di aprire un sito di commercio elettronico. In questo post quindi cercherò di fugare molti dubbi che hanno i professionisti della vendità online.  

E-commerce: Le risposte ai tuoi dubbi

In questo articolo troverai tutte le risposte alle domande che ti puoi fare prima di aprire un sito di e-commerce comprese anche vantaggi e svantaggi nell’utilizzare le varie piattaforme di vendita online.

E-commerce Q&A: Domande e Risposte



Quali pensi siano gli errori più grandi che le persone commettono quando avviano un’attività di e-commerce, che se evitati aumenteranno le possibilità di successo?

Pensare che sia un’attività facile come tanti guru e corsi online sostengono sia essere;
Pensare che fare e-commerce sia un business online “passivo”;
Fare dropshipping dalla Cina;
Avere un sito web amatoriale;
Spendere soldi in pubblicità troppo presto;
Avere una pessima selezione di prodotti;
Non essere in grado di valutare correttamente i prodotti;
Contenuti insufficienti sul loro sito web;
Non pubblicare nessuna informazione di contatto (telefono, email, indirizzo);
Smettere troppo presto: Dovresti dedicargli tra i 4 e 5 anni e fare del tuo meglio. Troppe persone smettono dopo il primo anno quando non ottengono un successo immediato;
Le persone pensano che la creazione di un sito Web genererà automaticamente visitatori, quelli giusti, e quindi denaro;
Richiede molto più tempo di quanto avresti mai pensato. L’e-commerce non è qualcosa su cui puoi passare una o 2 settimane, quindi rilassati e guarda gli ordini che arrivano. Richiede una partecipazione attiva proprio come un’attività fisica.
Le persone che entrano in questo pensando che sarà facile o semplicemente hanno aspettative non realistiche;
Lasciarsi abbagliare da alcuni video di Youtube che affermano “puoi diventare milionario entro il fine settimana se acquisti il ​​mio corso su come essere un milionario”;
Non calcolare correttamente il profitto;
Pianificare il progetto a lungo tempo;
Pensare che un business online sia molto diverso da un business non online. Lo è, ma molti dei principi e delle strategie generali si applicano a tutte le aziende, online o meno;
Pensare che online significhi e-commerce;
Pensare che e-commerce significhi dropshipping (o Logistica di Amazon)

Qual è la giornata tipo di un proprietario di e-commerce?

Cerca di bilanciare la tua giornata tra queste aree divise in questo modo:
20% amministrazione + finanza;
20% contenuto + marketing;
20% pianificazione + sviluppo;
20% di adempimento + servizio clienti;
20% catalogo + inventario.

L’Aspetto grafico è importante per un sito di e-commerce?

Come sviluppatore professionista dell’interfaccia utente, posso dirti che il 99% dei siti che le persone pubblicano come startup di ecommerce sono incredibilmente pessimi.
I consumatori digitali sono estremamente esperti e se il tuo sito/marchio non sembra completamente di qualità e non fornisce un’esperienza utente soddisfacente, il traffico che attirerai probabilmente sarà dannoso per la tua attività.

Sto pensando di avviare il mio negozio eCommerce utilizzando WordPress

Puoi sempre usare WordPress per il tuo sito di e-commerce, ma avrai bisogno di un plugin per quello. Per questo puoi sempre utilizzare Woocommerce come plugin di e-commerce. Ci sono anche altri plugin per scopi diversi (es. sicurezza). Noi di Computeria web agency Salerno possiamo aiutarti a realizzarlo.

Cosa ne pensi di Shopify?

La domanda è molto generica e la risposta è molto articolata. In tutti i casi, Se utilizzi WordPress, posso dirti che l’enorme quantità di plug-in disponibili (gratuiti e a pagamento una tantum) ti offrirà funzionalità al prezzo che Shopify non può assolutamente competere con il suo costoso ecosistema (tutto è pagamento mensile e anche i costi delle transazioni sono elevati). Quando hai un buon sito di ecommerce non devi pagare centinaia di € ogni mese.
WordPress può diventare super lento molto velocemente se prendi decisioni sbagliate su temi/plugin o peggio ancora se non ti rivolgi a una web agency che faccia assistenza su WordPress.
Quindi, prima di tutto, cerca di essere davvero esigente quando scegli il tema, poiché la loro velocità intrinseca può variare di molto.
1) Prima di installare un plug-in, esegui il backup del tuo sito (noi offriamo un’ottima guida su come effettuare il backup completo del sito internet) e quindi verifica la velocità della tua pagina DOPO OGNI PLUGIN che installi.
Alcuni plugin rallentano la pagina, solo perché sono in conflitto tra loro ed è qui che è necessario ottenere l’aiuto di un buon sviluppatore. Egli Indagherà su ciò che rende le cose lente e tu prenderai una decisione: riparare le cose o trovare plugin diversi.
Ma il tuo e-commerce in WordPress non sarà veloce come Shopify. Questa è l’unica cosa che shopify sarà sempre meglio di Woocommerce: la velocità.
2) Ottieni un buon hosting;
Shopify viene fornito con un ottimo hosting per impostazione predefinita. Le prestazioni di Woocomemrce variano notevolmente a seconda dell’hosting di cui disponi. Usa CloudWays con il loro pacchetto Premium (CPU Xeon, SSD NVM) ed è molto più veloce di qualsiasi altra cosa. Oltre al supporto di Cloudways è semplicemente fantastico. A volte andranno anche sul tuo sito e risolveranno le cose.
3. Ottieni un buon plug-in di memorizzazione nella cache, CDN ecc.
Anche in questo caso posso solo consigliare CloudWays con il loro plug-in e la configurazione CDN. È molto semplice da configurare e funziona davvero bene. Ma puoi provarne di diversi come WProcket ecc.
E non dimenticare di ottimizzare le immagini, ovviamente.

L’assistenza di Shopify funziona bene?

Noi siamo di parte, ma basta leggere queste recensioni su Trustpilot, sito di recensioni indipendente, e farsi un’idea della “qualità” della loro assistenza.

Come sono i costi di Shopify per il mio sito di E-commerce

Shopify è assurdamente più costoso dal punto di vista dell’elaborazione della carta di credito. 
Usa Woocommerce o uno strumento simile che ti permetta di utilizzare il tuo account commerciante. 
L’elaborazione forfettaria tramite Shopify è pazzesca, specialmente se vendi mobili o altri articoli ad alto prezzo.

Ho bisogno di un consulente di e-commerce? Ho lanciato un sito di e-commerce e finora non abbiamo fatto quasi nessuna vendita. Forse 20 vendite finora.

Ovviamente non puoi fare tutto da solo giusto? I consulenti sono una buona opzione se hai un’idea chiara di ciò di cui hai bisogno. In questo modo puoi fare le domande giuste per assicurarti che sia qualcuno che può fornire ciò di cui hai bisogno.
Gli annunci a pagamento e gli influencer possono essere costosi senza una giusta indicazione.
Se fossi in te, cercherei qualcuno con esperienza nella strategia per definire una giusta strategia di marketing online.
Se avessi un consulente con cui parlare una volta alla settimana che potrebbe aiutarti a guardare i dati e darti alcune indicazioni non ti sentiresti solo e che non sta facendo progressi.

Posso fare da solo pubblicità a pagamento per il mio sito di e-commerce?

La pubblicazione di annunci senza conoscere i KPI e il ROAS ti farà spendere solo il tuo budget. 
Se l’agenzia o il consulente non conosce la risposta a questa domanda scappa via da loro perché ovviamente non sanno cosa stanno facendo.

E per la SEO e il posizionamento su Google come mi devo regolare?

Un consulente SEO può aiutarti se trovi un consulente di nicchia. Controlla il tuo sito web ed elenca tutti gli errori, quindi imposta un elenco di parole chiave che le persone usano davvero per cercare i prodotti che vendi. Usa queste parole chiave nei tuoi contenuti per abbinare l’intento di ricerca.
Monitora la tua console di ricerca e analisi di Google, questo ti mostrerà esattamente cosa sta succedendo o cosa fare.
Quando vedi alcune parole chiave organiche che stanno già ottenendo ottimi risultati ora dovresti concentrarti su quelle parole chiave per spingerlo. Poi monitora costantemente GSC e GA. Analizza i primi 3 – 5 concorrenti, quali sono le loro parole chiave, che tipo di contenuto stanno producendo, quali sono i loro backlink ecc. Puoi comunque controllare facilmente con ahrefes o semrush.
Quindi fai qualche link building migliore rispetto ai tuoi concorrenti. Penso che queste poche cose possano mostrarti dei buoni movimenti. Soprattutto quando controlli e correggi tutti gli errori, aggiungi contenuti concentrandoti sulle parole chiave target, costruisci collegamenti meglio dei tuoi concorrenti.

Sono obbligato ad aprire un conto corrente bancario aziendale per il mio ecommerce?

Non sei obbligato ma è fortemente consigliato anche se movimenti piccole cifre. D’altronde aprire un conto corrente aziendale è facile come aprire un conto corrente personale

Un E-commerce di mobili potrebbe funzionare?

Forse i problemi più grandi li potresti trovare con la logistica. Se non puoi permetterti di assumere qualcuno che si occupi della logistica a tempo pieno, non consiglierei di aprire un ecommerce
Ma due cose che ti possono davvero aiutare moltissimo sono
Dare la possibilità ai clienti di personalizzare i prodotti;
Implementare sul sito un sistema di Realtà aumentata””
La difficoltà più grande che incontrerai sarà il marketing ma l’espediente della realtà aumentata ti aiuterà davvero.

Quali sono gli adempimenti burocratici e fiscali per aprire un e-commerce?

Fortunatamente per te abbiamo scritto una guida molto chiara e semplice per gli utenti che vogliono aprire un ecommerce e non conoscono quali sono gli obblighi in Italia per farlo. Naturalmente ti consiglio sempre di parlare con un consulente fiscale di tua fiducia

Come realizzo il mio sito di e-commerce?

Puoi creare il tuo sito E-commerce in questi modi:
Scopri cosa venderai;
Determina il tuo modello di business eCommerce;
Conosci il tuo pubblico;
Trova un buon nome commerciale;
Acquista un nome di dominio;
Determina il tuo marchio;
Pianifica una strategia di contenuto;
Ottimizzazione per i motori di ricerca;
Determina le categorie di prodotti;
Scatta foto dettagliate del prodotto;
Scrivi descrizioni dei prodotti efficaci;
Trova il software di spedizione giusto.

Voglio acquistare un sito di E-commerce di successo, quali consigli mi puoi dare?

L’unico consiglio valido che mi sento di darti è che nessuno vende un sito di E-commerce di successo. Ti assicuro che il 100% di chi vende siti di E-commerce di successo sono una truffa

Qual modifica devo apportare per creare la differenza sul mio sito di e-commerce?

Per esempio sul tuo E-commerce aggiungi l’opzione “Spedizione prioritaria” al momento del pagamento, il che significa farai elaborare l’ordine entro un giorno lavorativo anziché 2-3 giorni come fanno molti fornitori. Un cliente su 10 pagherà per questa opzione e non chiederà ulteriori sforzi da parte tua per soddisfarlo. Oppure:
Per attirare più clienti: fai scrivere Recensioni autentiche(!) su Google My Business da clienti soddisfatti.
Oppure per ottenere più vendite dai carrelli abbandonati: imposta campagne pubblicitarie di retargeting su tutto il Web e le app mobili.

Exit mobile version