Dal 2020 Apple userà suoi processori nei Mac

Sembra proprio così, dal 2020 Apple userà suoi processori nei Mac abbandonando le cpu della Intel. E’ quanto emerge da una indiscrezione dell’agenzia mondiale di news Bloomberg.

La stessa agenzia e altre fonti internazionali confermano che questo processo si trova nella prima fase di sviluppo ma che la stessa Apple non ritornerà indietro sui suoi passi.

Dal 2020 Apple userà suoi processori nei Mac

Dal 2020 Apple userà suoi processori nei Mac

 

Risultato di questa notizia e come ci si aspettava, il titolo Intel è crollato in borsa. Infatti sul Nasdaq è arrivata a perdere il 9%, per poi risalire leggermente e chiudere la giornata a -6,07%. (Fonte il Sole 24 ore)

Ufficialmente il motivo di questa scelta è che la casa di Cupertino, producendo sui processori, avrà un totale sistema integrato tra computer, iphone ed Ipad in modo da farli lavorare in modo più interconnesso tra di loro.

Tant’è vero è che si è già dato il via a una nuova piattaforma software denominata “Marzipan” che permetterà agli utenti di utilizzare app per Ipad, iPhone e iPad su Mac.

Si prevede che tale piattaforma sarà già disponibile entro la fine di quest’anno 2018

Dal 2020 Apple userà suoi processori nei Mac – Il progetto si chiamerà “Kalamata”

La fonte che ha svelato questa notizia e il nome del progetto non ha voluto farsi citare. Motivo? probabilmente è una fonte interna ad Apple.

Nel frattempo ne Apple nè Intel hanno voluto commentare questa notizia e che se dal punto di vista di Apple ufficilamente gli consente una totale integrazione dei vari sistemi sistemi dei device e anche una riduzione di consumi energetici.

Per Intel, il danno economico sarebbe molto elevato anche se Apple rappresenta “solo” il 5% del fatturato di Intel.

La mia modesta considerazione è che Apple invece, producendo i suoi processori “in casa” risparmierebbe davvero un bel po di dollari e sopratutto non sarebbe più vincolata ad Intel la quale decide la produzione, le prestazioni e la qualità delle cpu. Insomma Intel può decidere le sorti di tutti i computer presenti sul pianeta.

 

Dal 2020 Apple userà suoi processori nei Mac – Cosa cambia per gli utenti?

Ci sono varie possibilità e soprattutto numerose speculazioni che si possono fare su una notizia del genere.

Cambiando le CPU, molti software andranno riscritti. A partire dal sistema operativo, fino agli applicativi vanno compilati con i nuovi processori con conseguente disservizio per gli utilizzatori di computer di Apple.

Il porting dei software, invece potrebbe avvenire in modo del tutto indolore per gli utenti. Bisogna capire solo in quanto tempo avverrà la migrazione e quanti dollari Apple vorrà investire per migrare il software da una piattaforma Intel alla sua.

L’aspetto positivo invece è che l’utente Apple, potrà utilizzare la stessa app su qualsiasi dispositivo di Cupertino.


Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *