Come aprire un negozio online

Home » Blog » Servizi Web » Come aprire un negozio online

Come aprire un negozio online: I passi da fare

Aprire un negozio online oggi è molto più complesso rispetto a qualche anno fa quando “bastava” solo il sito web e si iniziava a vendere online.

E’ complesso non tanto per motivi tecnici (scelta della piattaforma, realizzazione del sito web, ecc) ma per la pianificazione e strategia che sta alla base del progetto che si deve realizzare.

 Come aprire un negozio online: C'è Una signorina che vuole capire come fare

Vendere con un negozio online tuttavia può essere un’esperienza gratificante che ti permette di esprimere te stesso e il tuo spirito imprenditoriale.

Ancora più importante, può essere il modo per avviare una nuova attività o far crescere una esistente.

Hai deciso di aprire un negozio online? Se la tua idea è questa e stai pensando di farla diventare la tua attività principale o meglio una attività da affiancare al tuo negozio fisico, hai bisogno di essere a conoscenza di alcuni punti importanti.

Forse il più importante di tutti ed è quello che nessuno ti dice mai è che quando decidi di aprire un negozio online, ci devi mettere lo stesso impegno, ci devi dedicare la stessa cura e attenzione che ci metti nel gestire il tuo negozio fisico.

Diciamoci la verità, forse il 99% dei commercianti, siano essi piccoli o grandi, da quando esiste internet e il web, hanno pensato o deciso o di aprire un negozio on-line.

Ma in realtà sono stati e sono pochi quelli capaci di poter lanciare la propria attività di vendita su internet.

Si è creato questo falso mito che aprire un negozio online è una attività molto semplice, facile, veloce ed economica. E soprattutto si pensa che vendere online è la soluzione a tutti i problemi del commercio al dettaglio.

Ovviamente ci sono tanti vantaggi nel portare la propria attività online. Vediamone alcuni:

 

Aprire un negozio online: Quali sono i Vantaggi:

  • È possibile tener aperto il negozio on-line 24h su 24;
  • Puoi aumentare il numero dei clienti perché si può vendere in tutta Italia o meglio in tutto il mondo;
  • Grazie al web marketing, puoi creare ed inviare pubblicità a utenti specifici;
  • Puoi targettizzare i clienti;
  • Inviare sconti e promozioni via email.

In tutti i casi, prima di iniziare con la realizzazione del negozio online, bisogna che ti faccia una serie di domande cioè avrai necessità di stilare  un’analisi di mercato e un piano strategico:

  • I prodotti che venderai saranno unici nel loro genere? 
  • Avrai una strategia di web marketing (SEO e pubblicità a pagamento);
  • Il mercato su cui ti andrai ad affacciare avrà molti competitors?
  • Cosa posso offrire in più rispetto a un mio diretto concorrente?
  • Giocherò al ribasso sui prezzi?
  • Offrirò dei servizi per poter vendere i miei prodotti o per dare un valore aggiunto?
  • Quando vorrò investire?
  • La cifra che investirò sarà sufficiente per poter entrare in questo mercato?
  • In quanto tempo recupererò l’investimento?

Una volta che ti sei risposto a queste domande, e pensi ancora che sia il caso di voler aprire un negozio online, passiamo alla parte burocratica.

Molti mi chiedono ma come si apre un negozio online? Quali sono i passi da effettuare per poter vendere on-line con un sito di e-commerce? E’ sufficiente solo la realizzazione del sito web?

Come scritto prima quindi, il negozio online è uguale ad un negozio fisico e risponde e deve sottostare ad alcune leggi specifiche per chi vende sul web.

Argomento da approfondire: Hai deciso di vendere abbigliamento online? Leggi il nostro articolo su “Come aprire un negozio online di abbigliamento in 8 semplici passaggi

 

Vuoi aprire il tuo negozio online?

Chiedi maggiori informazioni

 

 

come aprire un negozio online gratis: Una semplice immagine decorativa

 

Come aprire un negozio online con Partita Iva:

Per essere in regola con la legge e con il fisco, per aprire un negozio online in Italia ci sono alcune attività burocratiche e amministrative obbligatorie da svolgere, bisogna sottostare ad alcuni obblighi di legge:

  • Bisogna iscriversi al Registro delle Imprese;
  • Aprire la Partita IVA;
  • Avere una email pec intestata alla società o alla ditta individuale;
  • Comunicare l’inizio attività al comune di residenza;
  • L’apertura è subordinata alla presentazione di una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA), cosiddetta SCIA commercio online;
  • Comunicare all’INPS/INAIL l’apertura dell’attività con conseguente apertura di pozioni contributive;
  • Se tratterai prodotti alimentari, dovrai essere abilitato al commercio alimentare;
  • Se decidi di vendere anche fuori dall’Italia e cioè nei paesi UE, è necessario effettuare l’iscrizione al VIES per gli scambi comunitari;
  • Sul sito web va obbligatoriamente indicata P.IVA e se si è ditta individuale anche il Codice Fiscale e indicare i dati dell’impresa che effettua il commercio online;
  • Sempre sul sito bisogna indicare in modo chiaro:
    • le modalità di acquisto;
    • le modalità di reso;
    • le modalità di pagamento;
    • come avviene il processo di acquisto;
    • Eventuale garanzia.

Come aprire un negozio online: I costi

A questo devi aggiungere altri costi per aprire il tuo negozio online che sono costi fissi per la gestione e mantenimento di un negozio online:

  • Il pagamento delle tasse;
  • Il Versamento contributi INPS;
  • Devi pagare la dichiarazione dei redditi;
  • Dovrai sostenere il costo del consulente fiscale;
  • Il costo del consulente SEO;
  • Il costo della pubblicità online;
  • Dovrai pagare la realizzazione del negozio online.
  • Hai poi il costo fisso dell’hosting e provider.

Come aprire un negozio online ecommerce: Scegli la soluzione migliore per te 

A seconda del budget e del tuo livello di competenza, il passo successivo è decidere quale tipo di soluzione di e-commerce è l’ideale per il tuo negozio online:

  • Le soluzioni hosted: ospitano il tuo sito web sui loro server, oltre a fornire software basato sul web per costruire e alimentare il tuo negozio online, questo tipo di soluzione è più adatta per i principianti nella costruzione del sito;
  • Concesso in licenza: Le soluzioni con licenza sono piattaforme out-of-the-box installate in un computer. A differenza delle soluzioni ospitate, è necessario trovare le proprie protezioni di hosting e sicurezza, il che può essere difficile;
  • Open source: Le soluzioni open source sono in genere download gratuiti che richiedono di creare il tuo sito web da zero. Anche se questa è un’ottima scelta per la personalizzazione completa, aspettati di fare un po’ programmazione per configurare il sito, il che potrebbe significare che dovrai rivolgerti a una web agency come computeria

Da approfondire:Vuoi vendere oggetti usati ma non sai come fare? Non sai come aprire un negozio dell’usato online Leggi questo articolo pubblicato proprio qualche giorno fa che ti spiega come fare.

Come aprire un negozio online gratis

E’ anche possibile aprire un negozio online gratis. Come? Per esempio, puoi portare la tua attività commerciale su Amazon.

Aprire negozi online su Amazon:

Grazie al loro Market-place avrai la tua area venditore, la tua vetrina e li potrai proporre i tuoi prodotti da vendere on-line.

È chiaro, avrai tutta la visibilità di questo mondo, e pagherai Amazon solo se venderai uno dei tuoi prodotti presenti sul loro Market-place.

Ma è davvero una buona idea? Come pensi ti vedranno i tuoi clienti? O meglio, come credi percepiranno la tua attività? Semplice, penserebbero a una attività commerciale che non si interessa ai propri clienti o peggio potrebbero percepire che hai voluto effettuare solo un piccolissimo investimento e non ti sei preoccupato di soddisfare le loro esigenze.

Ogni volta che visiteranno la tua vetrina su Amazon non troveranno nulla che ti  differenzi dagli altri, quindi, comprendi facilmente quanto tu possa essere poco “attraente” per loro. 

Ti assicuro che non verranno mai a visitare la tua vetrina su Amazon e non si ricorderanno mai di te, E’ questo che vuoi veramente? Gli utenti che visitano Amazon, sono interessati solo al prezzo migliore.

Questo non significa che scegliere una soluzione del genere non può essere adottata. Ma pensaci, davvero vuoi aprire un negozio online gratis?

Ciò non toglie che questa scelta possa essere reputata perfetta per un ecommerce che non ha troppe pretese e vuole prima studiare il mercato online della propria nicchia. 

Ma se pensi che oltre al prezzo, vorrai offrire servizi aggiuntivi, be penso che Amazon non è la scelta migliore per te.

Se hai deciso e valutato che aprire un negozio online di tua proprietà è la scelta migliore, oltre agli obblighi  burocratici, amministrativi e legali, hai bisogno anche di un piano di web marketing per presentarti online e quindi ha bisogno anche di fare pubblicità online.

Hai due possibilità per fare pubblicità online:

  1. Un piano SEO che si occupa del posizionamento sui motori di ricerca in modo organico. Noi di Computeria valutiamo un tempo minimo per posizionare un sito web ben fatto, in almeno 6 mesi ma 12 mesi è il tempo giusto. Chi ti dice invece che ci vuole qualche mese, ti sta dicendo la sciocchezza del secolo!
  2. Pubblicità a pagamento che a sua volta si divide inserzioni a pagamento sui motori di ricerca, stiamo parlando di Google ADS e la pubblicità sui social media.

Soprattutto ti consiglio difare pubblicità a pagamento su Facebook.

Lettura consigliata: Come scegliere il consulente SEO Tutto quello che devi sapere

 

Per la consulenza SEO, per la pubblicità a pagamento e l’utilizzo dei social per la condivisione dei contenuti, per la redazione del piano marketing e relativa strategia, puoi decidere di affidarti a una web agency oppure a dei freelance, devi scegliere tu cosa è meglio per te in proporzione anche a quando vuoi investire per il web marketing.

Ricordati che hai bisogno anche di un’agenzia di comunicazione digitale perché bisogna saper anche comunicare. 

Chi ti seguirà lato SEO, dovrà individuare insieme a te le parole chiave giuste per posizionare il tuo negozio online su Google. Per fare questo, il consulente SEO dovrà imparare a conoscere bene il tuo settore e la tua azienda.

Dovrà conoscere cosa cercano i tuoi potenziali clienti e in che modo le cercano, quali termini utilizzano sui motori di ricerca e far si che le loro ricerche incontrino i prodotti e servizi che vendi online.

Per i social media, avrai bisogno di un social media manager che si interesserà del social media market per la tua attività.

Per le pubblicità a pagamento, le inserzioni, ti consiglio di rivolgerti a consulenti certificati e che possano dimostrarti con attestati le loro competenze.

Aprire un negozio online conviene: Immagine che rappresenta un negozio online

 

Aprire un negozio online conviene?

Molti utenti mi scrivono chiedendomi se conviene aprire un negozio online

La risposta è: dipende.

Non tutte le attività commerciali hanno veramente bisogno di aprire un negozio online, perché non per tutti i commercianti, questa possibilità di vendita on-line è la migliore. 

Ci sono molti commercianti che riescono a vendere online anche tramite whatsapp, il cliente fa la richiesta, il venditore invia i dati per il pagamento e poi invia la merce ordinata, tutto questo sulla chat.

Questo sistema per vendere online però può essere valido per clienti e venditori che hanno un rapporto lavorativo di lunga durata e si conoscono già da diverso tempo, dove c’è già un rapporto di fiducia.

Per i nuovi clienti invece, per chi vende, commerciare online con questo metodo e senza un e-commerce può essere più complesso per via di “mancanza di fiducia”

Quando conviene aprire un negozio online:

  • Quando nel magazzino fisico hai una grande quantità di prodotti invenduti;

Quando non conviene aprire un negozio online:

  • Quando hai a disposizione una piccola quantità di prodotti e poi non sai nemmeno come sarà il rifornimento in futuro.

Devi anche considerare il settore in cui vai ad operare e il livello di competitività. Se vendi scarpe, sappi che la competizione è altissima e dovrai investire molto in pubblicità per vendere efficacemente online. 

Quindi devi valutare bene anche il tuo settore di vendita. Potrebbe anche essere che i prodotti che vuoi vendere online, non avranno un grande successo perché non sono molto richiesti su internet.

Creare un negozio online: Inizia a realizzare il tuo ecommerce

Se hai deciso di partire con il progetto di aprire il tuo negozio online, ora è il momento di iniziare a costruire il tuo negozio.

A seconda del tipo di soluzione scelta, è necessario apprenderne le funzionalità e iniziare a configurare le pagine importanti, incluse le pagine di prodotto e categoria, la home page e le pagine di contenuto e altro ancora.

Tieni presente che devi dare una grande importanza al brand che andrai a realizzare e quindi seguirne la progettazione in ogni fase del processo: questi sono elementi importanti per il successo di qualsiasi negozio di vendita online.

Il tuo negozio online: Scegliere il nome di dominio

Il tuo nome di dominio è l’indirizzo web (URL) in cui i clienti trovano il tuo negozio online. La scelta del nome del dominio è una decisione molto importante, anzi fondamentale per il tuo negozio online, quindi non prenderla alla leggera.

Puoi approfondire leggendo la nostra guida su come scegliere il nome del dominio.

Se possibile, scegli un nome di dominio breve, semplice e che descriva la tua attività. Dopo di che, devi decidere l’estensione (.com, .biz, .net) e registrarlo con un provider di nomi di dominio. Se sei in Italia, ti consiglio l’estensione .it (www.mionegozio.it)

Ricevere i pagamenti dal tuo negozio online:

Abbiamo aperto il negozio online per fare soldi, giusto? Il passo successivo prima di lanciare il tuo negozio on-line è decidere come ricevere il pagamento dai tuoi clienti.

Molti all’inizio si affidano a PayPal o Google Checkout, ma hai anche la possibilità di accettare carte di credito direttamente sul tuo sito, che è il percorso preferito che ti consiglio ed è anche il più professionale.

Tra i tanti Istituti di Credito che offrono servizi di pagamento online con carte di credito, in Italia, ti consiglio quello offerto da Banca Sella. Personalmente lo reputo il migliore ed è il più affidabile anche in termini di sicurezza.

Considera che offrono servizi di pagamento online da implementare sui i siti di e-commerce ormai da tantissimi anni.

Commercializzare il tuo business

Una volta che il tuo negozio online è pronto per vendere, è necessario guidare i clienti verso il tuo negozio con il web marketing.

Che tu possa utilizzare e-mail, Social Media, SEO o altre forme di marketing online, è fondamentale condividere il tuo negozio con le masse.

In altre parole, anche se hai il sito web più incredibile del mondo, se nessuno può trovare il tuo negozio online, è come se non lo avessi.

Una volta che hai aperto il tuo negozio online, ricordati che non dovrai abbandonare mai il mondo offline. I due mondi, l’online e l’offline, insieme, possono decretare il successo del tuo negozio on-line.

Per concludere l’argomento:

In linea generale quello che mi sento di suggerirti è che indipendentemente cosa deciderai di vendere e come venderlo sul tuo negozio online, il consiglio che voglio darti è quello di pianificare tutto nei minimi dettagli prima di avventurarti in un progetto di aprire un negozio sul web.

 

Vuoi essere contattato, senza nessun impegno, per poterti aiutare a decidere come aprire un negozio online?

chiama al numero fisso  Telefono 089754535 oppure al Cellulare 3335473893 (puoi inviare anche un messaggio su whataspp) oppure compila il seguente


0 Comments

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.